Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Dottorato

Dottorato di ricerca

 



NEW STUDENTI RESIDENTI NEI COMUNI INTERESSATI DAGLI EVENTI SISMICI

Gli studenti iscritti all’Ateneo e residenti nelle zone direttamente interessate dagli eventi sismici possono chiedere agevolazioni particolari relativamente alla propria carriera universitaria contattando l’Infopoint al numero 0733 2586005 o scrivendo all’indirizzo email orientamento@unimc.it. Ogni richiesta sarà sottoposta agli uffici e agli organi di governo dell’Ateneo per trovare la soluzione più idonea.

Per gli studenti residenti nei Comuni interessati dagli eventi sismici, l'Ateneo ha inoltre previsto l'esonero totale dal pagamento di tasse e contributi di iscrizione.

Gli studenti che hanno già pagato la prima rata delle tasse e dei contributi di iscrizione possono essere rimborsati (con esclusione dell'imposta di bollo, della tassa regionale per il diritto allo studio e degli eventuali contributi aggiuntivi).

per verificare le condizioni ed avere  maggiori informazioni

 




HR

 

La Scuola di Dottorato applica i principi della Carta Europea dei ricercatori, che l'Ateneo  promuove, come previsto dalla Raccomandazione del 11/03/2015 dalla Commissione delle Comunità Europee.

 


 

Nel 1980, con D.P.R. 11 luglio 1980, n.382, viene istituito in Italia il Dottorato di Ricerca, corso universitario post-lauream, che conferisce titolo equivalente al Ph.D. (Philosophiae Doctor) dei paesi anglosassoni e agli analoghi presenti in altri Paesi.

Il Dottorato di ricerca ha lo scopo di fornire una formazione specialistica finalizzata allo svolgimento di attività di ricerca di elevato livello. Il corso ha una durata legale di tre anni, prorogabile fino a quattro, e prevede la frequenza obbligatoria di lezioni, seminari, convegni, nonché la possibilità di svolgere stages ed esperienze di studio all’estero.

Il percorso formativo prevede l’individuazione di un progetto di ricerca da sviluppare sia attraverso la sopra citata didattica avanzata, sia attraverso un percorso di studio individuale che spesso conduce il dottorando allo scambio culturale con altri Paesi, alla partecipazione di convegni organizzati sul territorio nazionale, alla visita di biblioteche, dipartimenti ed istituti di Atenei italiani e non. Il percorso formativo è volto alla stesura della tesi dottorale condotta con metodo scientifico e dai contenuti originali.

Il titolo di Dottore di ricerca si consegue attraverso il superamento di un esame finale che consiste nella discussione della tesi innanzi ad una commissione e dà accesso al mondo della Ricerca Scientifica in ambito non soltanto universitario, ma anche nel settore delle istituzioni, dell’imprenditoria e delle realtà socio-culturali esterne al mondo accademico. Al titolo di Dottore di ricerca corrisponde un impegno pari a 180 CFU, equamente ripartito nei tre anni di corso.

Per accedere al corso di dottorato è necessario aver conseguito la laurea magistrale o il diploma di laurea (ante riforma DM 509/99) e superare la selezione secondo le modalità previste nel bando di concorso.

Nel rispetto del regolamento ministeriale, almeno il 75% dei dottorandi ammessi benficia di borse di studio, il cui importo è stabilito dal MIUR ed ammonta ad € 13.638,47 lordi annui. Tale importo è incrementato nei periodi di ricerca e studio all'estero, che devono essere nell'arco dei tre anni di corso non inferiori a 3 mesi e di un budget per attività di ricerca in Italia e all'estero, nel 2° e nel 3° anno.