Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Dottorato Ammissione ai corsi di dottorato Studenti stranieri

Studenti stranieri

VISTO D'INGRESSO PER MOTIVI DI STUDIO - Entry and stay in Italy

La Rappresentanza, previa acquisizione della documentazione che attesti il possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente in merito alle garanzie economiche, può rilasciare al candidato che risulti inserito negli elenchi degli immatricolati – anche se “con riserva” - il visto d’ingresso per motivi di studio.
Detto visto, rilasciato secondo le procedure indicate dalla Direzione Generale per gli Italiani all’estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri ed in presenza di requisiti economici ed assicurativi, dovrà essere di tipo “D” (nazionale) con ingressi multipli e validità sempre superiore a 90 giorni.

 

COPERTURA ASSICURATIVA PER CURE MEDICHE E RICOVERI OSPEDALIERI

Per quanto riguarda la copertura assicurativa per cure mediche e ricoveri ospedalieri (art. 39 c.3 T.U. n. 286/1998 e Direttiva 01.03.2000 del Ministero dell’Interno), lo studente dovrà dimostrarne il possesso, all’atto della richiesta del permesso di soggiorno.

Sono ammesse le seguenti formule:

a) dichiarazione consolare attestante il diritto all'assistenza sanitaria che derivi da Accordo tra l'Italia ed il Paese di appartenenza;

b) polizza assicurativa straniera, accompagnata da dichiarazione consolare sulla sua validità in Italia, sulla sua durata e sulle forme di assistenza previste, che non dovranno comportare limitazioni od eccezioni alle tariffe stabilite per il ricovero ospedaliero urgente per tutta la sua durata;

c) polizza assicurativa con Enti o società nazionali, quali ad esempio l'Istituto Nazionale delle Assicurazioni, I.N.A. che offre in Convenzione con il Ministero della Salute una apposita polizza per la copertura di tali rischi; in caso di altri Enti o società diversi dall’I.N.A. la polizza dovrà essere accompagnata da una dichiarazione dell’ente assicuratore che specifichi l’assenza di limitazioni od eccezioni alle tariffe previste per il ricovero ospedaliero urgente per tutta la sua durata;

d) iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, dietro presentazione del permesso di soggiorno per motivi di studio, del Codice Fiscale e del versamento di un contributo forfetario annuale.

 

PERMESSO DI SOGGIORNO

Gli stranieri che intendono soggiornare in Italia per più di tre mesi, devono richiedere il permesso di soggiorno.

Chi arriva in Italia per la prima volta ha 8 giorni lavorativi dal suo ingresso nel territorio dello Stato di tempo per chiedere il permesso di soggiorno e deve essere richiesto al questore della provincia in cui lo straniero intende soggiornare, in determinate ipotesi anche tramite gli uffici postali abilitati.

La durata del permesso di soggiorno è quella prevista dal visto d'ingresso.

Il permesso di soggiorno è rilasciato dalla questura in cui abita lo straniero, previo accertamento della sua identità personale, e contiene oltre ai dati anagrafici e l'immagine del volto anche le impronte digitali del titolare. Ha caratteristiche tali da garantire maggiori standard di sicurezza nei termini di riconoscibilità del titolare e di falsificabilità del titolo.

Per il rilascio del permesso di soggiorno è consigliabile farsi supportare da un patronato, presso il quale bisogna fissare un appuntamento:

ACLI - P.zza Mazzini, 42 - MACERATA (Monday to Friday from 9 a.m. to 13 p.m. / Tuesday and Friday from 15 p.m. to 18 p.m.) - Tel. 0733.230611

CGIL - Via Garibaldi, n. 77 - MACERATA (Wednesday morning from 9 a.m. to 12.30 p.m.)

ANOLF CISL - via Ghino Valenti 27 - MACERATA (T.  +39 0733 4975204   F.  +39 0733 4075222  @: anolf.macerata@cisl.it)

INAS CISL - Via Ghino Valenti 35 - MACERATA (T.  +39 0733 4075276,259,262,267  F. + 39  0733 4075261)