Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Dottorato Dottorandi Decadenza o rinuncia

Decadenza o rinuncia

La decadenza del dottorando è proposta dal Collegio dei docenti, sentito il Comitato Scientifico, con delibera motivata ed assicurando la partecipazione dell’interessato al procedimento amministrativo, nel caso di:

a) giudizio negativo in sede di verifica dell’attività al termine di ciascun anno;

b) assenze ingiustificate superiori a trenta giorni anche non consecutivi;

Sono inoltre motivo di esclusione dal corso:

- situazioni di contrasto con le norme sulla incompatibilità di cui all'art. 22, co. 5 del Regolamento di Ateneo;

- inadempimenti di carattere amministrativo determina la decadenza;

Nel caso in cui invece il dottorando intenda rinunciare a proseguire il corso è invitato a darne comunicazione al Coordinatore del corso e a presentare formale dichiarazione in bollo alla Scuola di dottorato. L’erogazione della borsa di studio eventualmente percepita è mantenuta fino alla data di rinuncia.